Musical organizzati dall'oratorio

La Rivoluzione della Carità - 2009

Spettacolo Musicale sulla vita del Beato Pier Giorgio Frassati, realizzato insieme al gruppo musicale "Green New Lean".
Tour di 10 tappe in giro per il Piemonte durante il 2009 e il 2010.



"Tu mi domandi se sono allegro: e come potrei non esserlo? Finché la fede mi dà forza sempre allegro! Ogni giorno di più comprendo quale grazia sia esser cattolici: la tristezza deve essere bandita dagli animi cattolici; il dolore non è la tristezza, che è una malattia peggiore di ogni altra. Lo scopo per cui noi siamo creati ci indica la via che, seppur seminata di molte spine, non è una via triste: essa è allegria anche attraverso i dolori."


(Da una lettera di Pier Giorgio alla sorella, a conclusione dello spettacolo)




"Questo giovane vi ha rivelato
che ogni mattina
è un dono preparato
dalla fantasia divina.

Dio vi dà una giornata
che è un capolavoro
da lui stesso creata
preziosa come l'oro.

Non è cifra, non è grigiore,
ogni giorno che bussa
se intessuto di Amore
diviene Eterno, e più non passa.

Ah, se poteste la man di Dio osservare
plasmare ogni vostro secondo
sono certo che tutti vorreste amare
conoscere, servire questo mondo...


(La Divina Sapienza commenta la vita di Pier Giorgio)




Lo spettacolo


Lo spettacolo "La Rivoluzione della Carità" illustra la vita e le opere di carità del Beato torinese Pier Giorgio Frassati (1901-1925), il "giovane delle otto beatitudini". Sul palco vi è alternanza fra scene recitate e una decina di pezzi musicali realizzati da un piccolo complesso di otto elementi. La durata complessiva è di circa 2 ore (ma è possibile realizzare spettacoli ridotti che evidenzino in misura maggiore uno dei tanti aspetti della biografia del Beato). I testi della drammatizzazione sono stati scritti per l'occasione da alcuni giovani dell'oratorio su ispirazione dei vari testi classici sulla vita del Frassati (si veda la successiva bibliografia), così come i testi dei brani cantati che tuttavia si avvalgono di celebri basi musicali. Le varie scene intendono ripercorrere tutta la vita di Pier Giorgio, sottolineandone l'irresistibile voglia di vivere, l'amore per la montagna e per la compagnia in Cristo, l'aspirazione alla santità, l'unitarietà del suo progetto di vita ma anche i rapporti con i genitori, con la Torino "dabbene" dell'epoca e con i poveri delle "sue" soffitte.



La compagnia


La compagnia de "La Rivoluzione della Carità" è del tutto amatoriale e costituita in toto dai giovani e dagli adolescenti dell'oratorio "S.Domenico Savio" di Bricherasio (provincia di Torino, diocesi di Pinerolo). Sono impegnati complessivamente una quarantina di giovani (fra attori, comparse, gruppo musicale, cantanti, ballerine, tecnici e scenografi) fra i 14 e i 27 anni d'età.



Il progetto educativo


Questo spettacolo musicale costituisce una parte importante del progetto educativo triennale dell'oratorio di Bricherasio che è incentrato sulla figura del Beato Frassati quale testimone di Cristo vicino alla nostra esperienza per età anagrafica e connotazione geografica. Il progetto, in parte finanziato dal bando "Incontragiovani in Piemonte" della Compagnia di San Paolo di Torino, comprende anche un percorso (già svolto nell'anno pastorale 2008-2009) di formazione sulla figura del Frassati con numerose uscite sui "luoghi frassatiani" di Torino e del Biellese, nonché un cammino ordinario di gruppi giovanili e dopo-cresima, impegnati anche nell'animazione dei più piccoli durante il periodo estivo.



Gli obiettivi e le finalità


Le finalità comuni sono da ricercarsi nella prevenzione del disagio adolescenziale e giovanile e nella promozione dell'agio di queste fasce d'età. Ugualmente importante risulta l'opera di evangelizzazione portata avanti attraverso le attività sopra descritte e quindi in maniera non tradizionale. Fra gli obiettivi specifici dello spettacolo teatrale vi sono:
• coinvolgimento di più ragazzi, anche non frequentanti con continuità l'oratorio;
• aiutare a scoprire e mettere in gioco talenti diversi;
• rendere partecipi nel progetto le famiglie dei ragazzi;
• rivitalizzare l'oratorio con proposte nuove e di respiro ampio;
• far conoscere maggiormente la figura e la personalità di Pier Giorgio Frassati.



Le rappresentazioni


La realizzazione dello spettacolo ha richiesto nelle sue varie fasi (ideazione, stesura dei testi, coinvolgimento dei giovani, formazione circa la figura del Beato e infine prova delle scene) oltre due anni di lavoro. Sono state finora messe in scena dieci rappresentazioni ufficiali, svolte negli anni 2009-2010. Più nel dettaglio:

16 maggio 2009___"Prima" presso il Teatro Incontro di Pinerolo (TO)
23 maggio 2009___Replica presso il Teatro polivalente di Bricherasio (TO)
10 giugno 2009___Replica presso la parrocchia salesiana del S.Spirito di Pinerolo (TO)
29 novembre 2009___Replica presso la parrocchia dei Santi Apostoli di Piossasco (TO)
5 dicembre 2009___Replica presso il Teatro comunale di Buriasco (TO)
30 gennaio 2010___Replica presso la Parrocchia Santa Giulia di Torino
6 marzo 2010___Replica presso la parrocchia di Santa Maria di Piobesi Torinese (TO)
15 maggio 2010___Replica presso il Santuario di Oropa (TO)
11 settembre 2010___Replica presso il Seminario Minore di Torino
2 ottobre 2010___Replica finale presso il Teatro Polivalente di Bricherasio (TO)



Foto Musical PierGiorgio

Maria, madre dei nostri giorni - 2005

Spettacolo musicale dedicato a Maria, ispirato dagli scritti di Don Tonino Bello. Realizzato insieme all'oratorio di San Secondo e al gruppo musicale "Manka".



"Nella notte viene alla luce Gesù, figlio dell'uomo e figlio di Dio. Quando i vagiti riempiono il cielo notturno di Betlemme, tutto sembra fermarsi. Come se la creazione del mondo si stesse ripetendo, perfezionandosi, nel momento in cui gli occhi di Maria si posano sul bambino..."


(L'Arcangelo Gabriele commenta la nascita di Gesù)




"Avete potuto vedere come Maria interviene in favore degli uomini, e anticipa l'ora del Figlio di Dio. È lei che introduce novità in un mondo triste e stanco delle regole della Legge. La sua frase: "Non hanno più vino" non è solo una gentilezza per evitare brutte figure agli sposi: è un grido d'allarme per evitare la morte del mondo..."


(L'Arcangelo Gabriele ai due apprendisti angeli, Gamaliele e Ismaele durante le Nozze di Cana)




"...ho imparato che obbedirTi non significa smettere di volere, ma identificarmi a tal punto con Te, Dio, da far combaciare la mia volontà con la Tua.
E la Tua volontà ora è salvare con l'Amore tutti gli uomini. Tutti. Attraverso la vita del mio bambino..."


(Maria poco prima della Passione di Gesù)



Foto Musical Maria

Liberi di vivere - 2001

Spettacolo musicale dedicato alla vita e ai sogni di Don Bosco. Realizzato insieme agli oratori di San Secondo e Bibiana.



"Domenico... che strano il tuo desiderio... è diverso da quello di tutti gli altri ragazzi, ma sono sicuro di poterti aiutare; ci sono infatti alcune piccole regole che dovrai seguire:
1- sii allegro, la tristezza non viene da Dio,
2- adempi i tuoi doveri di studio e di pietà,
3- fai del bene agli altri...
LA SANTITÀ È TUTTA QUI !!!


(Don Bosco, il giorno in cui si festeggiava il suo onomastico, a Domenico Savio)




"Avevo dinanzi agli occhi viva la scena del mio primo sogno, quello dei nove anni. Vedevo proprio e udivo mia mamma ed i miei fratelli discutere su ciò che avevo sognato. In quel lontano sogno la Madonna mi aveva detto: "A suo tempo tutto comprenderai". Ora guardando indietro nella mia vita, mi pareva di comprendere proprio tutto... valeva la pena di fare tanti sacrifici, tanto lavoro, per salvare tanti ragazzi!"


(Don Bosco, maggio 1887, chiesa del Sacro Cuore a Roma)



Foto Musical Don Bosco